Le nostre Eccellenze

asimov 2018

PREMIO ASIMOV 2018

Anche quest’anno 10 dei nostri studenti delle classi 3B, 4B e 4E del Liceo scientifico hanno partecipato al progetto didattico associato alla terza edizione del “Premio Asimov” per l’editoria scientifica divulgativa, seguiti dalle prof.sse Rosa Fara e Nathascia Lampis. Gli alunni hanno letto uno dei libri della cinquina selezionata dal Comitato Scientifico, redatto una recensione ed assegnato un giudizio all’opera letta.

20180421_124006

Sabato 21 Aprile con una cerimonia congiunta a L’Aquila, Camerino, Perugia, Lecce, Catania, Cagliari, Cosenza, sono state proclamate vincitrici Cecilia Meloni (4B), Ludovica Sechi (4E) per le loro recensioni del libro “Le due teste del tiranno. Metodi matematici per la libertà.” di Mavaldi, Michela La Rosa (3B) è stata premiata come ex-aequo per la recensione del libro “L’ordine del tempo” di Rovelli.

Per le vincitrici il premio sarà un viaggio che si svolgerà il 5 e il 6 ottobre all’Aquila al Gran Sasso Science Institute e ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso dell’INFN.


PREMIO ASIMOV 2017

www.gssi.it/home-asimov-2017

Si è conclusa positivamente la partecipazione del Liceo Scientifico Pitagora al Premio Asimov 2017 per l’editoria scientifica divulgativa, organizzato da: Gran Sasso Science Institute (GSSI), la sezione di Lecce dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) in collaborazione con il Dipartimento di Matematica e Fisica ′′E. De Giorgi′′ dell’Università del Salento e la sezione dell’INFN di Cagliari .

asimov

La recensione scritta dalla nostra studentessa Sara Cucca frequentante la 3B del libro Dall’infinito poetico all’infinito matematico di Giuseppe Zappalà (Aracne Editrice) è stata selezionata tra le migliori della Sardegna. La Cerimonia di conferimento del Premio Asimov 2017 per la Sardegna si è svolta Sabato 6 Maggio 2017, presso la sala congressi della Cittadella Universitaria di Monserrato.


…DISPOSTO  a  SALIRE  a  LE  STELLE

(Dante, Pg., XXXIII, v.145)


10 milioni di soli

Matteo Bachetti, astrofisico cagliaritano: ha scoperto una stella

                        Matteo Bachetti